La gente dovrebbe vedere le persone che muoiono tutte le sere e i bambini che soffrono con l’anima innocente senza che abbiano mai fatto niente. Vorrei dire ai grandi ricconi basterebbero pochi milioni, per sfamare la povera gente che ogni giorno soffre per brutti ricordi nella mente. Vorrei dire a Re e Regine, di che cosa poi io non lo so, che al mondo siamo tutti uguali e nessuno può sottomettere gli altri come animali. Visto che loro sono ricchi e hanno il potere potrebbero salvare la gente che muore. La vita è una sola non si può sprecare né per oziare né per morire. Siamo tutti uguali, fatti gli uni come gli altri. Insomma, facendo un girotondo saremo tutti “Compagni di mondo”.

No! No, non arrenderti, affidati a Dio

La recente esortazione apostolica Gaudete et Exsultate sulla chiamata alla santità nel mondo contemporaneo ci induce a fare qualche riflessione. Non è la prima volta che la Chiesa richiama alla [...]

INCONTRO DI PREGHIERA MENSILE : PREGANDO CON MATTEO DALLE ORE 18. 00 SI TERRA’ LA PREGHIERA’ DEL S. ROSARIO CON MEDITAZIONI TRATTE DAGLI SCRITTI DEL. S. d. D. MATTEO FARINA. [...]