Manifesto editto Matteo Farina

nulla_osta_matteo_farina_servo_di_dio

Carissimi amici di Matteo sono davvero lieta di potervi comunicare una bella ed importante notizia: il giorno 11 Aprile 2016 la Congregazione delle Cause dei Santi ha concesso il “nulla osta” alla introduzione della Causa di beatificazione e canonizzazione del Servo di Dio Matteo Farina. Mi sembra opportuno spendere qualche parola di spiegazione su questo documento tanto importante per il cammino che il nostro giovane Amico sta per intraprendere verso la santità ufficiale. E’ la dichiarazione da parte della Congregazione delle Cause dei Santi (il dicastero vaticano che si occupa appunto delle cause dei Santi) che, per quanto riguarda la S. Sede si può procedere ad avviare e celebrare il processo informativo diocesano sula vita, le virtù e la fama di santità del Servo di Dio Matteo Farina. Sembra ovvio che per un giovane come Matteo non ci siano ostacoli o difficoltà a procedere; ma questa è la prassi che si deve seguire per ogni Servo di Dio, indipendentemente dalle peculiari vicende della sua vita e anche dalla sua età.

Cosa succederà, dunque, ora che questo importante assenso tanto atteso è arrivato? Comincia il cammino ufficiale di Matteo verso la glorificazione. L’Arcivescovo mons. Domenico Caliandro nominerà i membri del Tribunale diocesano che ascolteranno alcune delle persone più vicine a Matteo, quelle che meglio lo hanno conosciuto, soprattutto dal lato spirituale e morale. Nominerà anche una Commissione storica incaricata di raccogliere e catalogare i documenti relativi al Servo di Dio che serviranno poi a documentare la sua vita in famiglia, in parrocchia, a scuola; anche quanto Matteo ha scritto deve essere vagliato e studiato. Gran parte di questo lavoro è già stato diligentemente svolto in forma previa da quanti, con generosità e direi anche competenza, si sono offerti ed impegnati in questo lavoro. Sarà poi l’Arcivescovo a fissare la data nella quale comincerà ufficialmente il processo diocesano; ma possiamo sperare presto.

Quando una Chiesa locale celebra il processo diocesano di un suo figlio, vive un momento di grande gioia e comunione con tutta la Chiesa. Un momento unico di preghiera, riflessione, riscoperta degli autentici valori della vita e del messaggio di Cristo; ci si sente più disposti ad impegnarci nel camminare anche noi verso la santità, la vocazione alla quale tutti noi siamo chiamati con il Battesimo. I Santi, come Matteo, ci indicano il cammino, ci aiutano a risollevarci se cadiamo, ci danno una spinta a non cedere, ad andare avanti. La Chiesa di Brindisi – Ostuni è stata benedetta dalla grazia del Signore con il dono di questo giovane innamorato di Gesù, disposto a dargli tutto, a mettersi nelle sue mani senza riserve, appoggiandosi all’aiuto di Maria da lui tanto amata.

Per questo chiudo con queste parole del Servo di Dio Matteo che penso possano essere anche per noi un programma di impegno per questi mesi che ci preparano all’importante evento dell’avvio del processo diocesano:

Come un bambino che impara a camminare, tra le braccia della bellissima Madonnina, voglio scalare il tuo monte, tra petali e spine, per arrivare un giorno alla vetta; dove non esiste né peccato né sofferenza, ma solo il Tuo Amore Infinito.

Eccomi, arrivo!  

dott.ssa Francesca Consolini, postulatrice
Via Mons. Cambiaso 32/16 – 17031 Albenga (SV)

No! No, non arrenderti, affidati a Dio