Carlo, Matteo e Silvio: modelli per un nuovo umanesimo

Il prossimo 19 aprile alle ore 20 presso la Chiesa Ave Maris Stella al Rione Casale in Brindisi , si svolgerà un’importante tavola rotonda sul tema: “Gli amici di Gesù: Carlo, Matteo, Silvio – Modelli per un nuovo Umanesimo-“ a cura dell’Apostolato della Preghiera e dell’Associazione Matteo Farina che intendono così promuovere e divulgare la conoscenza di giovani modelli di santità dei nostri giorni.

I protagonisti della serata saranno infatti 3 giovani che, ognuno con le sue peculiarità ed attitudini personali, hanno vissuto le loro brevi ma intense esistenze terrene, in un rapporto di amicizia con Gesù e di abbandono totale alla Sua volontà.

In quest’ottica si  ripercorreranno le giovani vite del Servo di Dio Carlo Acutis (1991-2006), morto per una leucemia fulminante all’età di 15 anni, di Matteo Farina (1990-2009), morto per un tumore cerebrale all’età di 19 anni e di cui è in atto la fase preliminare la causa di Beatificazione e Canonizzazione; del Venerabile Silvio Dissegna (1967-1979) morto per un tumore osseo ad appena 12 anni.

Ciò che accomuna queste tre luminose figure è l’aver vissuto appieno la loro vita di ragazzi ed adolescenti dei nostri giorni (la famiglia, la parrocchia, la scuola, gli amici….)  ma, allo stesso tempo, l’aver offerto una testimonianza coerente e gioiosa di fedeltà al Vangelo e di eroismo di vita cristiana. Ogni momento della loro vita, sin da bambini, è stato vissuto nella Luce di Dio, con lo sguardo sempre rivolto al Cielo.

La partecipazione assidua alla Santa Messa, l’Adorazione Eucaristica, la recita del Santo Rosario hanno permeato e sostenuto tutti i loro momenti di crescita  rivelando un Amore appassionato per Gesù e per la  Madonna.

La loro fede si accresce, fino a diventare eroica, al sopraggiungere della malattia e della sofferenza; nonostante i patimenti e la rinuncia ad una vita ricca di promesse, nessun dubbio ha scalfito la fiducia riposta in Dio, certi del Bene supremo che Egli aveva in serbo per loro. Questi tre ragazzi hanno vissuto straordinariamente le loro lunghe e dolorose Via Crucis in unione con Gesù, preoccupati più dei loro cari che di sé stessi, alimentati dalla Comunione eucaristica, in continua offerta del  dolore e della  vita a Dio Padre, per la salvezza del mondo.

La Chiesa, oggi più che mai, ha bisogno di tali  fulgidi esempi soprattutto tra i giovani.

Il Santo Padre,  infatti, rivolgendosi proprio ai giovani, nel suo discorso ”Il nuovo Umanesimo in Cristo Gesù”, pronunciato a Firenze ai rappresentanti del 5° Convegno  Ecclesiale Nazionale del novembre 2015, si è così espresso:” Che nessuno disprezzi la vostra giovinezza, ma imparate ad essere modelli nel parlare e nell’agire … le mani della vostra fede si alzino verso il cielo, ma lo facciano mentre edificano una città costruita su rapporti in cui l’amore di Dio è il fondamento …. “

Ecco, l’auspicio è proprio questo: che, attraverso la conoscenza  e la divulgazione delle loro vite straordinarie, Carlo, Matteo e Silvio diventino dei veri modelli e testimoni autentici di fedeltà al Vangelo, dei fari che illuminino e orientino, con il loro esempio, le nuove generazioni di una Chiesa giovane e in uscita!

Emblematico è  il luogo scelto per lo svolgimento dell’incontro: la chiesa parrocchiale dell’ Ave Maris Stella, retta dai Frati Minori Cappuccini,  in cui Matteo Farina è cresciuto e che è stata la culla e l’incubatrice della sua fede e della sua profonda spiritualità  di ispirazione francescana.

La chiesa è stata scelta sia per ragioni di vicinanza e affetto alla figura del giovane Matteo, sia per la sua capienza. Infatti i precedenti incontri cittadini, dedicati rispettivamente, alla presentazione della biografia del giovane brindisino “IL SORRISO DELLA FEDE “, ( tenuto nella città di Matteo, presso la libreria  delle Paoline) e del film-documentario, dal titolo “MATTEO, DONO DI DIO”, (svoltosi nello scorso novembre) fecero registrare una grande affluenza di pubblico . In particolare il secondo degli eventi ha visto decine di persone ,impossibilitate ad entrare,  assiepate sulla scalinata del teatro della parrocchia di San Vito Martire di brindisi.

Interverranno nel corso della serata del 19 Aprile, la Dott.ssa Francesca Consolini, postulatrice delle cause di Beatificazione e Canonizzazione dei tre giovani e suor Annamaria Mulazzani delle Suore Oblate Benedettine. Parteciperà S.E. Mons. Domenico Caliandro, Arcivescovo di Brindisi-Ostuni.

No! No, non arrenderti, affidati a Dio