Scuola di formazione per Operatori Pastorali a Mesagne

“CERTAMENTE TUTTI NOI SIAMO CHIAMATI A CRESCERE COME EVANGELIZZATORI. AL TEMPO STESSO CI ADOPERIAMO PER UNA MIGLIORE FORMAZIONE, UN APPRONDIMENTO DEL NOSTRO AMORE E UNA PIU’ CHIARA TESTIMONIANZA DEL VANGELO……”

(PAPA FRANCESCO)

LA TESTIMONIANZA EVANGELICA DEL SERVO DI DIO MATTEO FARINA ANIMA LA SCUOLA DI FORMAZIONE PER OPERATORI PASTORALI PROPOSTA DALLA VICARIA DI MESAGNE DELL’ARCIDIOCESI DI BRINDISI – OSTUNI

Nella parrocchia dedicata alla “Vergine Santissima del Carmelo” di Mesagne, nella Diocesi di Brindisi-Ostuni, si è conclusa la Scuola di formazione per Operatori Pastorali, svoltasi nei mesi di Novembre e Dicembre 2016, promossa dalla Vicaria di Mesagne, con l’intento di offrire un contributo a quanti sono chiamati a cooperare, insieme ai presbiteri, nell’edificazione della comunità cristiana e nella missione evangelizzatrice.

Il corso, strutturato in quattro incontri da tenersi il venerdì dalle 18,30 alle 20.00, è stato ispirato dalla recentissima Esortazione Apostolica post sinodale “Amoris Laetitia” e dalle indicazioni per il nuovo anno pastorale dell’Arcivescovo di Brindisi-Ostuni, Monsignor Domenico Caliandro “La Parrocchia accoglie e annuncia il Vangelo della Famiglia”, in vista del prossimo Sinodo dedicato ai giovani.

Don Antonio Mitrugno che ha curato l’organizzazione della scuola di formazione, ha inteso porre al centro delle riflessioni il Servo di Dio Matteo Farina, di cui è in atto la fase diocesana del Processo di Beatificazione e Canonizzazione.

Tra i partecipanti, il parroco della Parrocchia ospitante, il Padre Carmelitano Enrico Ronzini ed una folta schiera di operatori delle varie realtà ecclesiali, che con grande attenzione e partecipazione hanno segnato la realizzazione di questi lavori.

L’ Associazione Matteo Farina è stata chiamata a testimoniare la fede granitica del giovane Servo di Dio di Brindisi nei primi tre incontri del corso, attraverso tre temi particolarmente significativi.

Il primo elaborato, “L’esperienza di Dio negli scritti del Servo di Dio Matteo Farina ha avviato il corso di formazione, compiendo un viaggio emozionante ed intenso, nella vita e nella spiritualità del giovane Matteo, alla luce dei suoi sorprendenti quanto luminosi scritti dedicati alla Fede in Dio.

Il “percorso di formazione” nella parabola terrena del Servo di Dio è proseguito, nel secondo incontro, con l’interessante ed acuta analisi di un aspetto quanto mai attuale della missione evangelizzatrice di Matteo, “La difficoltà di testimoniare la fede in un mondo lontano da Dio”, per poi concludersi nell’ultima delle serate a cura dell’ associazione, con  la   toccante e profonda narrazione del tema, “Gioia e sofferenza: due facce della stessa medaglia”, nella vita del nostro giovane Testimone di Dio.

L’Amore di Matteo per Nostro Signore, testimoniato in questi incontri grazie ai suoi numerosi scritti, ha accompagnato i presenti in un cammino di introspezione e di nutrimento spirituale, suscitando in ciascuno dei tre momenti, da parte dell’assemblea, interventi commossi e pieni di stupore per la precoce maturità di fede maturata dal giovane di Brindisi.

A fare il riassunto del cammino compiuto nelle tappe della scuola di formazione, tenuto dalla vicaria di Mesagne, è stato don Salvatore Tardio che nel quarto ed ultimo incontro del corso, con grande sensibilità e attenzione, ha sviluppato l’argomento “La parrocchia non è un’agenzia ma una famiglia di famiglie che vive alla luce della Parola”.

No! No, non arrenderti, affidati a Dio